Legge di stabilità 2017, le novità che riguardano il condominio

Ecobonus per il risparmio energetico e riqualificazione antisismica tra le detrazioni fiscali stabilite dall’ultima Legge di bilancio per gli stabili condominiali.

Legge di stabilità, le novità che riguardano il condominio

La legge di stabilità 2017, approvata il 7 dicembre 2016, ha prorogato una serie di detrazioni fiscali che riguardano anche i condominii.  

Tra queste, quelle che interessano la riqualificazione energetica. L’Ecobonus detrazione, ovvero la detrazione delle spese di riqualificazione energetica sugli edifici, è stato prorogato al 2021. L’importo della percentuale di detrazione standard è pari al 65%. Se i lavori riguardano l’involucro dell’edificio, invece, l’agevolazione arriva al 70%. E al 75% se il condominio dimostra il miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva e la conseguente riduzione dei consumi. Per gli stabili vengono, quindi, introdotti dei meccanismi premianti in base ai risultati di risparmio conseguiti.

Per gli interventi antisismici, la legge di stabilità stabilisce che possono essere realizzati dall’1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2021. Le spese per la certificazione sismica degli immobili saranno soggette ad una detrazione pari al 65%. Le spese detraibili comprendono quelle relative alla classificazione e alla verifica sismica degli immobili. Chi si affida ad un professionista, per conoscere le condizioni dell’edificio e stabilire gli eventuali lavori di consolidamento necessari, gode della detrazione del 65%. L’agevolazione rimane valida anche se poi si decide di non effettuare i lavori evidenziati.

Hai bisogno di fonti per approfondire la notizia? Contattaci!

17 Gennaio 2017